Immagine testata
Chi siamo
Cosa crediamo
Attività
Eventi & Agenda
Contattaci
Diario della comunità
immagine Holy Trinity Church


Centro Culturale Protestante "Pietro Martire Vermigli"

Logo Fiaconia Valdese Fiorentina
Logo Claudiana Libreria Claudiana

Logo 500 Riforma
Il sito italiano riformaprotestante2017.org


Sottoscrizioni in corso

Terremoto in Ecuador

Ricostruzione del tempio della chiesa Valdese di Dolores in Uruguay

Tempo per il creato ECEN - European Christian Environmental Network


Logo Migration 2010

Da Accra a Lampedusa di Paolo Naso

Un anno terribile per i diritti umani. Amnesty International ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla situazione dei diritti umani in 160 paesi del mondo tra il 2014 e il 2015

Manuale della Commissione chiesa e società della Conferenza delle chiese europee sull'impegno per il rispetto dei diritti umani (pdf)

banner consiglio ecumenico delle chiiese
 

il Signore, il tuo Dio, è un Dio misericordioso;
egli non ti abbandonerà e non ti distruggerà,
Deuteronomio 4,31

Paolo scrive: «Ho questa fiducia: che colui che
ha cominciato in voi un'opera buona, la condurrà
a compimento fino al giorno di Cristo Gesù
Filippesi 1,6

linea_verde

linea_verde
.

venga il tuo regno

Matteo 6:10

 

Il regno di Dio nel Nuovo Testamento è la vita e lo scopo del mondo che corrispondono alle intenzioni del Creatore. E' la difesa efficace e definitiva contro la minaccia che seguiva e doveva seguire ilpeccato, contro il pericolo fatale, l'annientamento che minacciava il mondo, nient'altro che creatura. Il regno di Dio è la vittoria ultima sul peccato. E la riconciliazione del mondo con Dio (II Corinzi 5,19). Ecco la conseguenza di questa riconciliazione: c'è un mondo nuovo, un nuovo eone, un nuovo cielo e una nuova terra, nuovi perché entrati nella pace di Dio e circondati da essa.

Il regno di Dio è la giustizia di Dio, la giustizia del Creatore, del Signore che giustifica e trionfa. Il fine, lo scopo del mondo è la venuta del Regno: che il tuo regno venga. E chiaro che siamo di fronte a un adempimento che oltrepassa infinitamente le nostre possibilità, poiché tutto quello che siamo, tutto quello che possiamo fare, anche nelle condizioni migliori, è minacciato da uno stesso pericolo. Noi stessi abbiamo bisogno di questa liberazione, di questa vittoria, di questa riconciliazione, di questo rinnovamento. La venuta del Regno è totalmente indipendente dal nostro potere. Noi siamo tanto incapaci di fare qualcosa per la sua venuta quanto lo è la creazione stessa che è la replica di ciò che noi siamo e possiamo.

Noi preghiamo per la creazione. Dio solo che lo ha creato può completare il mondo in questo atto di compimento, nella giustificazione di se stesso e della sua croce. Si tratta della pace e della giustizia del mondo, condotto alla sua perfezione; e questo non può che essere il risultato della sua opera. Dobbiamo dunque pregare: che il tuo regno venga, che tu faccia suonare questa campana per annunciare l'ora dell'avvento.

Ma dire a Dio: «Che il tuo regno venga!» presuppone che colui che prega così conosca questo regno, questa vita, questa giustizia, questa novità, questa riconciliazione; che tutto ciò non gli sia estraneo. E necessario che lo conosca e che, là dove egli preghi così, il Regno sia già venuto.

Ci troviamo ancora una volta nella situazione straordinaria di coloro che pregano «Padre nostro» nella comunione fraterna di Gesù Cristo e i suoi. Il tuo regno venga è uguale a: «Il tuo regno è già venuto, tu lo hai già instaurato in mezzo a noi». «Il regno di Dio è in mezzo a voi» (Luca 17,21). Tu hai compiuto ogni cosa in Gesù Cristo.
Tu, Dio Padre, hai riconciliato il mondo con te stesso in Gesù Cristo.

Quando la Chiesa parla di Gesù Cristo, quando annuncia la sua parola, crede nell' evangelo, va verso i pagani per farlo conoscere. Quando prega Dio, essa guarda indietro verso il suo Signore che è già venuto. Essa si ricorda del Natale, del Venerdì santo, della Pasqua, della Pentecoste. Non sono avvenimenti storici qualsiasi, ai quali si possa dare soltanto un significato religioso (dicendo: «molto bene, ma infine, non è niente di che»). No! Questo non è nulla, ma è tutto quello che è successo e che è dietro di noi. Annunciamo la parola fatta carne, annunciamo il regno di Dio che è venuto.

La Chiesa non può insistere e non insiste quando non è giubilante, sicura del suo compito. La Chiesa triste, tetra non è la Chiesa! Perché la Chiesa è edificata su Colui che si è fatto carne, su Colui che è venuto a dire l'ultima parola (non la penultima). L'ultima parola è già stata pronunciata. Viviamo su questo avvenimento. Non c'è più niente da cambiare. Non si può capovolgere il tempo di cui il Natale e la Pasqua sono l'inizio.

Karl Barth La Preghiera. Commento al Padre nostro Claudiana, Torino 2013 pp.48-49

 

 

linea_verde

I Valdesi sono cristiani che appartengono alla famiglia delle chiese evangeliche o protestanti. La Chiesa Valdese di Firenze è organizzata in libera comunità locale, autonoma, unita alle altre che formano la Chiesa Valdese da una comune confessione di fede e dalla disciplina del suo Sinodo. L’organizzazione delle chiese valdesi è di tipo presbiteriano sinodale.
Dal punto di vista dottrinario questa chiesa crede e testimonia quanto è insegnato dalla Sacra Scrittura secondo la riscoperta del Vangelo compiuta dalla Riforma e si sente fortemente impegnata sul piano sociale.

linea_verde


Il culto si tiene ogni Domenica / Sunday service
alle / at 10.30 presso /in
tempio valdese "Holy Trinity Church"
Via Micheli n.26 (ang. Via La Marmora

Centro Comunitario Valdese e casa pastorale
Via Manzoni 21 - 50121 Firenze - Cell. 3311001367 Tel. 055 2477800

Eventi e Agenda della comunità

Riforma

Culto Radio e Protestantesimo in TV

NEV Agenzia Stampa Notizie Evangeliche

linea_verde


Adozione a distanza, Sostegno a distanza, adozioni a distanza
Diciamo a ogni bambino:
non sei solo al mondo!

Fai una donazione o regalo solidale

Adozione a distanza compassion Italia



 

badge rss2   Agenda della Comunità

E' uscita Diaspora: numero di Marzo-Aprile


In primo piano

Terremoto. La Federazione delle chiese evangeliche in Italia rilancia la sua sottoscrizione

Sabato 18 Marzo "ComuniCare" - Comunicazione nella relazione di cura" Foresteria Valdese di Firenze

Sabato 18 Marzo alle ore 20, presso la chiesa battista in Borgo Ognissanti 4 il gruppo ‘teatro in fabula’ presenta il suo pezzo: “Le 95 tesi”.

Dedicato a Martin Lutero il giardino sul lungarno Torrigiani

Un’abitazione sottratta alla mafia cinese, a Campi Bisenzio, diventa luogo d’accoglienza per giovani gestito dalla CsD

Nuova edizione per il testo di Giorgio Spini dedicato alla storia moderna

Vale sempre il primato della Parola e della coscienza?


Una Bibbia tutta nuova

La Diaconia Valdese Fiorentina accoglie pminori senza adulti di riferimento nell'ambito del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati attivato dal Ministero degli Interni. Richiesti volontari

 


Dialogo ecumenico

«Credo che le intenzioni di Martin Lutero non fossero sbagliate. Era un riformatore»

La famiglia, tra aperture significative e schemi (e gabbie) tradizionali commenti di Paolo Ribet, coordinatore della Commissione “Famiglie, matrimonio, unioni civili”, all’Esortazione apostolica post-sinodale “Amoris Letitia” scritta da papa Francesco.


A Ginevra storico accordo tra Unicef e Consiglio ecumenico delle chiese

Jan Hus, riformatore della Chiesa e riferimento culturale di una nazione

Bisogna disarmare le religioni

Il Consiglio Ecumenico delle Chiese (WCC) chiama le chiese a parlare contro la corruzione aderendo all'iniziativa EXPOSED far risplendere una luce sulla corruzione.


Visita il sito dedicato ai Luoghi storici valdesi

Dizionario biografico dei protestanti italiani


Attualità

Cop22, passi incerti verso un futuro rinnovabile

L’acqua al centro della XI Assemblea della rete cristiana europea per l’ambiente

Sviluppo Sostenibile
Il movimento ecumenico mondiale a favore di un'”economia di vita”

«Il futuro che vogliamo»

Il movimento ecumenico: Si poteva fare di più
"Gli aspetti positivi ci sono"

Violenza sulle donne:

Anche l’Italia rilancia la campagna HeForShe

"16 giorni per vincere la violenza"
quaderno predisposto dalla Federeazione Donne Evangeliche in Italia (FDEI)

Carceri:

Il pastore Sciotto: nel lavoro con i minori ci dovremmo impegnare di più

Una mansarda per sentirsi a casa

Libertà religiosa:

Una petizione per chiedere al governo l'impugnazione della legge "anti-moschee" del Veneto

Insediato al Viminale un nuovo Consiglio per le relazioni con l’Islam


Temi Etici

Unioni civili:
- valdesi e metodisti apprezzano
- I rappresentanti delle chiese valdesi, metodiste, battiste e luterane italiana commentano positivamente l’approvazione definitiva della legge in Parlamento

La "questione" del gender

Un tentativo di fare chiarezza nelle confuse polemiche intorno alla cosiddetta teoria del cosiddetto genere di Luisa Muraro
L’ideologia gender esiste, ma non è quella che ci raccontano di Peter Ciaccio
Questioni di Gender – Teoria vs ideologia di N.Vassallo
Scuola: non esiste una «teoria gender» di Silvana Ronco
Gender e Chiese: dove sta l’ideologia? di Letizia Tomassone

Il caso dei libri ritirati dalle scuole a Venezia

L’educazione sessuale si basa sulle direttive dell’Organizzazione mondiale della Sanità

Bioetica

Bioetica. Savarino: i protestanti italiani sul fine vita

Bioetica: un valdese nel gruppo di lavoro delle Chiese europee

Protestanti e bioetica: nuove frontiere di riflessione

Dalle chiese europee una riflessione equilibrata sulla fine vita a cura di Federica Tourn

La commissione bioetica della Tavola valdese su testamento biologico


Argomenti vari

Ambiente

Famiglia, Coppie di fatto, DICO

Eutanasia e testamento biologico

Staminali embrionali. La svolta americana, il dogmatismo italiano di Paolo Naso

Documento sulle cellule staminali

Libertà religiose

Contro la pena di morte

Contro l'omofobia
  
Legge 194



Contattaci
Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2017
© 2005 Chiesa Evangelica Valdese Comunità di Firenze